Treviso

11.05.2017 15:00

Rivista Comune di Treviso

STORIA, CULTURA ED UN ROSSO CHE STUZZICA

Una città incantevole e unica che domina la pianura veneta e trae dai corsi d’acqua che l’attraversano un cocktail di rare suggestioni cui fanno da sfondo palazzi, chiese, piazze e strade di eccezionale interesse. E tutt’attorno un territorio ricco di attrattive ambientali, storiche e artistiche con un’agricoltura rigogliosa da cui sgorgano autentiche gemme agroalimentari tra cui i vini e il radicchio rosso.

 

 

Treviso domina la pianura veneta ed è caratterizzata dalla presenza di numerosi corsi d'acqua, che ne fanno una città incantevole ed unica. La città è infatti percorsa dal Sile, dal Botteniga, che riceve l'acqua dal Limbraga e dal Piavesella e si suddivide nel Cagnan grande, nel Cagnan medio o Buranelli, nel Roggia o Siletto e nel Canale delle Convertite, e dal Storga. 
La bellezza della città, incrementata dallo spettacolo offerto dai corsi d'acqua, è stata più volte la protagonista degli scritti di Giovanni Comisso, uno degli illustri cittadini a cui Treviso ha dato i natali.

 

 

Altri personaggi famosi originari di Treviso sono Totila, abile condottiero, Papa Benedetto XI, lo scultore Arturo Martini, il pittore Cesere Benedetti, anche conosciuto come Benè, lo stilista Pierre Cardin e molti altri. Tra i personaggi che non sono nati a Treviso, ma che sono stati comunque importanti per la storia della città figurano i componenti delle famiglie Ezzelini e Da Camino e tra i religiosi il Beato Andrea Giacinto e Monsignor Angelo Brugnoli.